Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy clicca LEGGI, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente

Giovanni Battista Pergolesi puteolano di adozione. “ Il Raffaello della Musica ” per J.B. Le Rond d’Alembert

  • Stampa
Dimensione carattere

Con una serie di contributi s’intende ricordare la figura di Giovanni Battista Pergolesi, musicista morto a Pozzuoli nel 1736.

 

 

 Il primo intervento è l’opuscolo pubblicato per le celebrazioni del 250° anniversario della morte.

Opuscolo per le celebrazioni del 250° anniversario della morte di G. B. Pergolesi 

2^ Mostra Filatelica del Circolo Filatelico-Numismatico FLEGREO 

 


 

 

 

Proseguiamo l’omaggio al musicista attingendo alla biblioteca personale ed alla collezione privata del Cav. Domenico Palumbo con:

1) La presentazione del frontespizio e delle copertine di alcune edizioni del libretto d’opera La serva padrona, il cui testo fu redatto da Gennaro Antonio Federico. La serva padrona , iniziatrice dell’ opera buffa italiana, è un intermezzo per musica all’opera seria: Il prigionier superbo dello stesso Pergolesi.

  1. 2) N° 2 cartoline ed un biglietto postale con annulli speciali, in occasione del 250° anniversario della morte.

3) Medaglie commemorative con incisione del luogo e data di nascita e luogo e data di morte e dell'effigie ad opera del maestro Pericle Fazzini